Recom industriale

Metodologia di localizzazione delle perdite e cercafughe gas per le reti di distribuzione

01 Luglio 2024
Cercafughe gas metano

Le linee guida CIG, emanate dal Comitato Italiano Gas, sono un documento tecnico che dà attuazione alla delibera ARERA 569/19. Precisano la metodologia da seguire nelle operazioni di manutenzione sulla rete di distribuzione del gas e negli interventi per la localizzazione delle perdite. Descrivono gli strumenti da utilizzare durante queste attività come cercafughe di gas metano e combustibili. In particolare le linee guida CIG 16 e 7 prevedono per la ricerca delle dispersioni tre fasi: prelocalizzazione, localizzazione e classificazione.

Prelocalizzazione delle fughe di gas nella rete di distribuzione

La prelocalizzazione delle fughe di gas metano viene condotta aspirando l’aria in corrispondenza delle tubature interrate, approfittando di eventuali crepe o rotture presenti nell’asfalto. L’obiettivo è riscontrare perdite anche con una bassa concentrazione (ppm). L’attività viene svolta con un mezzo attrezzato o anche a piedi da un operatore dotato di cercafughe gas specifici per la sostanza da rilevare.
Se si registrano valori di dispersione superiori a 20 ppm, utilizzando strumenti con tecnologia laser, o superiori a 200 ppm, utilizzando strumenti di rilevamento a semiconduttori, è obbligatorio procedere con precisione alla localizzazione della perdita il più rapidamente possibile, entro un tempo limite massimo di 30 giorni.
Se si riscontrano fughe di gas con concentrazioni più basse non è previsto l’obbligo di proseguire con la localizzazione. È comunque una buona pratica adottata dalle aziende che gestiscono la rete distributiva, eseguire la localizzazione, tenendo conto del valore della dispersione, della densità abitativa, del tipo di pavimentazione, della pressione di esercizio, della distanza dai fabbricati, da canalizzazioni e da cavità.
La prelocalizzazione delle fughe di gas non può essere condotta quando la strada è bagnata o gelata, quando soffia una brezza moderata e quando c’è la neve.

Localizzazione delle fughe di gas nella rete

Una volta rintracciata l’area da cui ha presumibilmente ha origine la dispersione, per localizzare le fughe di gas vengono praticati dei fori di sondaggio sufficientemente profondi per raggiungere il terreno al di sotto del manto stradale. Si inserisce la sonda dello strumento cercafughe. Vengono rilevati i valori della concentrazione e viene individuato il punto di massima concentrazione. Le misurazioni in ogni singolo foro vengono ripetute più volte per poter apprezzare l’entità della dispersione anche dal punto di vista qualitativo.

Classificazione delle dispersioni di gas

Dopo aver localizzato la fuga di gas, l’operatore procede alla classificazione e a stabilire i tempi di intervento. La linea guida GIC 7 indica 4 categorie per le dispersioni nelle tubature interrate:


  • Classe A1 da sistemare nel minore tempo possibile, al massimo entro 24 ore,
  • Classe A2 da sistemare entro 7 giorni lavorativi,
  • Classe B da sistemare entro 30 giorni lavorativi,
  • Classe C da sistemare entro 180 giorni lavorativi. 

Nel caso di fughe di gas da tubature non interrate viene adottata la classe A1 per le perdite nei luoghi abitati o all’interno di spazi non aerati. Se la dispersione da tubazioni non interrate avviene in altri contesti si applica la classe C.
Inoltre quando la fuga di gas si trova a una distanza inferiore a 4 metri da fabbricati o cavità è obbligatorio verificare la presenza di gas all’interno degli edifici per tutelare la sicurezza e l’incolumità delle persone.

I cercafughe gas di Recom Industriale

Recom Industriale mette a disposizione una completa gamma di cercafughe gas per individuare le perdite nelle reti di distribuzione.
Laser One realizzato da Huberg, è uno strumento selettivo al metano: assicura la massima affidabilità, senza nessuna falsa rilevazione o cross interferenza. Permette ai tecnici del pronto intervento e al personale di addetto alla ricerca programmata delle perdite di gestire tutte le fasi dell’intervento: prelocalizzazione, localizzazione e classificazione. È in grado di rilevare le dispersioni sia per le tubazioni interrate che per le tubazioni aeree con grande sensibilità (1 PPM). Questo cercafughe gas metano è portatile, leggero ed ergonomico, con tempi di reazione molto rapidi.
Gasurveyor 700 di Teledyne è un rilevatore di perdite a infrarossi di ultima generazione. Consente il controllo delle linee del gas e la valutazione dell’integrità delle tubazioni. È un dispositivo adatto anche ai controlli di routine e alla manutenzione preventiva.
GT-44 di Teledyne è un cercafughe di gas combustibili e rilevatore multigas che può essere configurato per rilevare le dispersioni di metano.
Lo strumento è molto preciso, con un’ottima sensibilità. È dotato di pompa integrata con sensore di pressione per il rilevamento delle assenze di flusso. La fornitura di questo dispositivo include la sonda a estremità rigida, il filtro sonda, il laccio per polso, il tubo Tygon 50 cm.

Scopri i cercafughe gas di Recom Industriale